We use cookies to help give you the best possible experience on our website. By continuing to browse or use this site, you give consent for cookies to be used. For more details, please read our Cookie Policy.


You are here: AnalisysU.S.A. IndicesDOW JONES, SP500, NASDAQ COMPOSITE 16 MARZO 2009

DOW JONES, SP500, NASDAQ COMPOSITE 16 MARZO 2009

Share
I MERCATI AMERICANI RIMBALZANO DAI MINIMI DEL SET UP DEL 9 MARZO

La scorsa settimana ha visto il recupero dei mercati americani dai minimi fatti registrare nel set up del 9 marzo. L'indice SP500, che aveva anticipato il minimo 666 di una seduta rispetto agli altri indici mondiali, ha recuperato l'importante livello 750. Ulteriori allunghi trovano resistenze in area 770 780 e 805. Fino al completo superamento di queste resistenze, il movimento di rialzo lo classifichiamo ancora come pull back ai livelli di supporto violati. Anche se i minimi sono stati realizzati nel set up della seconda ottava di marzo, storicamente importante per i mercati finanziari, riteniamo ancora possibile un affondo finale nelle prossime ottave, con violazione del minimo di marzo.

Intanto la situazione attuale vede gli indici in recupero su livelli importanti di resistenza.

Il NASDAQ COMPOSITE ha una resistenza a 1434 ed una ancora più importante a 1493.

Sull'indice tecnologico ribadiamo l'importanza della tenuta del minimo del 2002 a 1108,49: questo minimo per adesso ancora risulta fuori dal conteggio del MAIN TREND YEARLY. Se non viene assorbito da un altro ribasso si potrebbe generare un segnale sul grafico yearly con target superiore ai massimi del 2000. Il segnale potrebbe essere anticipato , aventualmente tra 1150 e 1200, con un limitato rapporto risk/reward utilizzando il QQQ, l'etf legato al Nasdaq, che non comporta i rischi di un'esposizione ai futures ma consente di pianificare un trade di lungo periodo in relativa tranquillità.

Il DOW JONES resta ancora arretrato rispetto all'indice tecnologico: prime resistenza a 7450 e 7800.

Il recupero dei corsi azionari ha consentito l'allentamento della tensione prodottasi sul grafico dei prezzi degli indici americani. L'indicatore di forza relativa è uscito dalla zona di ipervenduto.

GRAFICO SP500 DAILY: 

 Image

GRAFICO SP500 WEEKLY:

 Image

GRAFICO DOW JONES DAILY: 

 Image

GRAFICO DOW JONES WEEKLY:

 Image

GRAFICO NASDAQ COMPOSITE DAILY: 

Image

GRAFICO NASDAQ COMPOSITE WEEKLY:

 Image

 

 

Cerca

CB Login

CB Online

Statistics

Visitors
1468
Articles
1459
Web Links
13
Articles View Hits
4094753
Go to top